Nel letto


Ho una frase sospesa tra la mia bocca ed il mio cuscino.
Piccole parole che nessuno udirà mai, intrappolate nella dolcezza che il riposo notturno solo può dare.

Mi sono nascosto,
mi sono coperto fino al collo,
ho smesso di ragionare e mi sono emozionato.

Nel buio e nella leggerezza,
ho affidato le mie parole.

Mi sono liberato e la conseguenza
è stato un brivido.

Il brivido di poter sognare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...