Dammi più volume


L’amplificatore macina e macina, ormai è bollente ma il mio cervello e le mie percezioni non sono soddisfatte, non sono state ancor stordite dalla potenza che può erogare un dispostivo spesso meno di 10 centimetri collegato a due macigni di legno apparentemente innocui, che si trasformano in amici-nemici più o meno potenti a seconda del proprio budget.

Canzone dopo canzone, strillo dopo strillo tutto diventa confuso e tocca a Sweet child dei Guns’n Roses, è proprio peccato usare questo gran bel pezzo per confondere i propri sensi, ma chi può dirlo magari farà emergere qualcosa che ancora non so, come dice Ste mi farò un gran trip, ma il mio unico trip è un gran mal di testa che invece di non farmi pensare aumenta le scosse celebrali e amplifica cioè che è lieve, ciò su cui non avevo ancora meditato.

Tutto quello che era nascosto, emerge. Il volume alto doveva distrarmi, far andar in una dimensione dove non esiste il pensiero e la filosofia umana, dove io sono solo uno spettatore pagante. Play, Indietro, Avanti.Si rivela tutto un incubo: la parte peggiore di me.
E’ solo sofferenza, è solo Caos. Un Caos ad alto volume che voglio, che ho cercato e generato per una modica cifra. 200€ ben spesi per annebbiarsi il cervello, wow.

Ma poi iTunes fa partire la dissolvenza, e il mitico gruppo Rock si mischia ad una cantante che la mia mente ringrazia.

Se solo voi sentiste quello che sento io, Joan Osborn e la sua voce cristallina che distrugge ogni fragile vetro mentale e ne costruisce uno più forte. Ora lo so, non sto pensando, non sto meditando mi sto emozionando guardando la parte di me che sto distruggendo una nota alla volta, scivolo nel profondo, la dove il telefono non si sente e le urla che la vita mi fa sentire non arrivano perché sono protetto, circondanto dalla grande campana di vetro che sprigiona volume amplificato: la musica, la stessa musica che esprime quello che uno ha dentro e che varia da persona a persona e da situazione a situazione.

Una canzone per ogni momento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...