Prospettive nuove


Ammetto che sono in difficoltà, ho difficoltà a credere quello che ho scritto fino a questo momeno sul blog, parole che sono servite ad eliminare opportunismi su persone, cose e situazioni. E adesso? Caos!

prospettiva

Ho paura. Paura di me, di quello che faccio e del piccolo battito d’ali di una farfalla che può innescare un meccanismo di autodistruzione del mio pensiero fragile a quello che sto vivendo. Tutto assieme in una grande centrifuga che restituisce paura collaudata quasi apatica, di quella che ho già vissuto e forse a cui sono anche immune. Ma rimane paura, che si trasforma in flash su un futuro non ancora scritto, o almeno non ancora visibile e che mi fa perdere il bello del presente e mi fa pesare tutto come quando si sale lentamente sulle montagne russe, tutto prende peso in attesa di essere liberato nella discesa.

E’ l’ennesima salita, ma questa volta è molto impegnativa, mette in discussione quasi 6 mesi e troppe ragionamenti, cambiamenti e mutamenti, ma forse ne vuole sole dei nuovi. Non si smette mai di crescere ci ripetono gli anziani…e io un po’ ci credo. E di colpo ho paura della vecchiaia, non l’avrei mai detto. Oddio.

I miei pensieri scritti di cui ero certo sfuggono e allora mi vengono in aiuto solo queste frasi tratte da un film o un libro:

Sono salito sulla cattedra per ricordare a me stesso che dobbiamo sempre guardare le cose da angolazioni diverse. E il mondo appare diverso da qua sù. Non vi ho convinti? Venite a veder voi stessi. Coraggio! E’ proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un’altra prospettiva

E’ comodo scrivere belle parole quando il vento soffia in tuo favore, quando Dio ti ha messo sulla strada determinate combinazioni di bellezza, semplicità e felicità, è anche vero che ho scritto anche in periodi di crisi vedendo tutto molto positivo o non prendendomela con nessuno ma ora vedo tante cose che non quadrano, leggo parole troppo semplici da leggere ma cercando di capirle veramente sono prive di fondamento, forse perchè mi sentivo protetto, come se certe persone, ambiente non mi avrebbero mai deluso e quindi in qualche modo sapevo dove ripararmi. Ma adesso ho più paura.

paesggio tristeHo sbagliato a non considerare il fattore Vita in una maniera corretta, certo è stato un buon inizio, ma è ora di essere molto più concreti. E’ ora di agire di più e pensare il giusto. E come al solito dare tempo al tempo! Questa convinzione sul tempo che passa e fa cambiare mi ha aiutato incredibilmente e non posso abbandonarla.

Annunci

2 commenti su “Prospettive nuove

  1. bhè se stai sempre davanti, lo prendi in chappet, se stai dietro,raccogli merda, se stai di fianco, allora puoi vedere il lato sinistro delle cose…

  2. Caro Francesco, Mi chiamo Silvio e quasi per caso (se il caso esiste) sono capitato sul tuo blog. Cavoli devo farti proprio i complimenti per quello che pensi e scrivi…si sente che dietro alle tue parole c’è una vita concreta e pimpante.
    Coraggio perchè finchè siamo inquieti…si può stare tranquilli! anche se a volte un poco di stabilità farebbe davvero comodo. A presto, anche perchè ho intenzione di leggere bene il tuo blog.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...